Produzione SIMPLEX
<< Simplex  
SSimplex - evoluzione dei modelli a bobina fissa
Un’altra storica azienda Milanese, tra le prime in Italia a costruire anch’essa attrezzature da pesca è stata la SIMPLEX, di Pozzi & Canegrati, che aveva la sede in Via Cadore al n.36.
Iniziò la produzione di mulinelli da pesca nel periodo pre-bellico, con i primi modelli a mezz’archetto marcati SIMPLEX con la classica stella a cinque punte. Essendo una ditta che distribuiva prevalentemente cucchiaini e artificiali vari, non ebbe mai molti mulinelli a listino; in effetti tutte le varianti non superano i dieci modelli totali. Comunque, come la maggior parte delle Aziende dell’epoca, anche questa esportò all’estero i suoi prodotti in quanto il mercato interno non offriva grandi opportunità.
Ringraziamo l'amico collezionista Marco Omini per la foto con i suoi preziosi quattro Simplex.

Renzo Di Paolo - Ottobre 2012

Visualizza gli ultimi inserimenti
HOME  CONTATTACI / CONTACT US  -  RICONOSCENZE / ACKNOWLEDGMENTS  -  AVVISI VARI / VARIOUS NOTICES  -  NOTE LEGALI / LEGAL NOTES
 

ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI ANTICHE ATTREZZATURE DA PESCA
ASSOCIATION OF ANCIENT COLLECTORS FISHING EQUIPMENT

Via Trento, 4 - 16018 - MIGNANEGO (GE) ITALIA
Cod. Fisc 95157730102

www.antipes.it

 
Realizzazione web: Sergio Di Marco - Sito attivo dal 2012
 

Informazioni relative al funzionamento della "memoria cache".

E' consigliabile sempre forzare il browser web a ricaricare, tramite il tasto funzione "F5" (refresh della memoria cache), le pagine che si stanno visualizzando dal proprio computer (per alcuni browser è necessario la combinazione: Ctrl + F5).
Memorizzare le informazioni relative alla navigazione web nella cache del computer permette di accedere molto più velocemente fra le pagine che si visitano più di frequente. Tuttavia, è possibile però che la versione del contenuto web che si sta visualizzando non sia quello più aggiornato.
Questo accade perché il browser web continua a caricare alcune informazioni dalla cache del computer anziché  dalle pagine web disponibili. Forzando il browser a caricare le informazioni direttamente dalla fonte web (refresh cache) permetterà di  visualizzare i contenuti realmente disponibili.