OFMER serie Eco 2 - 4 -  7 - 9
<< Ofmer  
Eco 2 - 4 - 7 - 9
Negli anni sessanta/settanta, per contrastare l'avanzata dei prodotti Made in Japan, la Ofmer mise in commercio una vasta gamma di mulinelli economici da cui il diminutivo "ECO".
Una di queste è la serie 2 - 4 - 7 - 9, quattro modelli verniciati con il classico color amaranto Ofmer e che presentano i pomi frizione e la manovella in tinta, tranne il 2 che ha il pomo frizione nero e di forma differente. Le taglie sono in ordine crescente, dal piccolo ECO 2 al mulinello da mare ECO 9. Per rimanere sul mercato si tentò di risparmiare sulla meccanica utilizzando per la realizzazione delle corone la lega definita ZAMA* che rese però fragili questi mulinelli (molti esemplari sono stati rinvenuti distrutti nelle loro confezioni senza aver mai provato l'ebbrezza di un giro di manovella).
In seguito l'azienda corse ai ripari ritirando e sostituendo gli ingranaggi difettosi con quelli in ottone, purtroppo il danno fu insanabile. Questa operazione venne anche pubblicizzata con una scritta in oro (messaggio subliminale) che avrebbe dato l'idea del colore del metallo (vedi foto) ma i pescatori ormai avevano scelto i prodotti stranieri.
Le prime versioni risalenti agli anni sessanta erano verniciate in nero, in questa tinta, vennero commercializzati i modelli ECO 4 e 7, si evidenzia inoltre da vecchi part list che erano i soli ad essere venduti (vedi foto), gli ulteriori 2 e 9 furono aggiunti più tardi. Altra variante, non molto conosciuta, riguarda i modelli 4 e 7 nella geometria del gambo che in alcuni casi è curvo ed in altri è piegato a 130°; invece, i modelli 2 e 9 sono stati realizzati esclusivamente con il gambo curvo (2) e piegato (9). Una particolarità la troviamo in un ECO 7 il quale monta un carter in alluminio pressofuso sagomato tipico dei modelli superiori, al posto di quello classico in lamierino presente in tutti i modelli ECO. Alcune altre curiosità sono presenti anche nelle confezioni (scatole), ad esempio, quelle di colore verde sono antecedenti a quelle bianche, queste ultime a loro volta differiscono tra loro per la diversa indicazione riguardante la presenza della corona in ottone, a volte stampata sulla confezione in altre aggiunta tramite un adesivo spesso posizionato a caso. Infine, le confezioni sono tutte della stessa taglia, per l'identificazione venivano utilizzate delle semplici etichette adesive.
(*) - Zama, lega composta di Zinco, Alluminio, Rame e Magnesio.
 
OFMER - serie Eco 2 - 4 -7 - 9
 
OFMER - serie Eco 2 - 4 -7 - 9
Primi modelli                                      Serie completa
 
OFMER - serie Eco 4 -7 - prime versioni
Eco 4 e 7 colorati in nero
 
OFMER - Eco 7
ECO 7 con carter sagomato in pressofusione
 
OFMER serie ECO
Alcuni mulinelli riconoscibili dalla colorazione chiara dei pomi frizione e manovella, hanno quest'ultime fissate al braccio in modo meccanico (ribaditura). Ancora un espediente Ofmer per economizzare l'economico…
 
 
Nota: I mulinelli della serie ECO avevano in dotazione una sola bobina in materiale plastico con cricco incorporato.
 
visualizza la brochure in formato PDF Acrobat
 
visualizza il PARTS-LIST in formato PDF Acrobat
 
visualizza la brochure degli "ECO" all'estero
 
Renzo Di Paolo - Aprile 2013
- ultimo agg.nto Settembre 2020

Scheda Tecnica

peso ---
rapporto ---
ingranaggi ---
anti-ritorno disinseribile
bobina ---
colore amaranto
note
  • ---
Articoli vari
Marchi ITALIANI
Accessori Pesca
Mulinelli ESTERI
Visualizza gli ultimi inserimenti
Richiedi informazioni
Eventi del settore
Libri di riferimento
Link siti web amici
HOME   -   CONTATTACI    -   RICONOSCENZE   -  AVVISI VARI  -  NOTE LEGALI
 

ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI ANTICHE ATTREZZATURE DA PESCA
Via Trento, 4 - 16018 - MIGNANEGO (GE)
Cod. Fisc 95157730102


www.antipes.it

 
 
realizzazione web Sergio Di Marco - 2012 / 2020
 

Informazioni relative al funzionamento della "memoria cache".

E' consigliabile sempre forzare il browser web a ricaricare, tramite il tasto funzione "F5" (refresh della memoria cache), le pagine che si stanno visualizzando dal proprio computer (per alcuni browser è necessario la combinazione: Ctrl + F5).
Memorizzare le informazioni relative alla navigazione web nella cache del computer permette di accedere molto più velocemente fra le pagine che si visitano più di frequente. Tuttavia, è possibile però che la versione del contenuto web che si sta visualizzando non sia quello più aggiornato.
Questo accade perché il browser web continua a caricare alcune informazioni dalla cache del computer anziché  dalle pagine web disponibili. Forzando il browser a caricare le informazioni direttamente dalla fonte web (refresh cache) permetterà di  visualizzare i contenuti realmente disponibili.