Rotante Z 70- vecchio mulinello italiano
<< Rotante Mod. Z ( 51 - 71A - 71B - 70 )  

La spinta alla realizzazione di questa scheda è arrivata dalla segnalazione dell'amico collezionista Giovanni Becagli che ha recuperato recentemente un raro rotante "Z 70" su cui compare anche "Made in Italy - Patented".

Incomincio la descrizione partendo dalle successive tre immagini tratte dal catalogo "Ravizza n.189" (inizio anni "50) in cui risultano a listino tre modelli del rotante "Z" con le sigle "51", "71A" e "71B" e che si differenziano per la dimensione del rotore e per il relativo peso.

 
Rotante Modello Z dal catalogo Ravizza n.189
 
Rotante Modello Z dal catalogo Ravizza n.189
 
Rotante Modello Z dal catalogo Ravizza n.189
 
Rotante Mod. Z Catalogo Ravizza n. 189

Nel catalogo è riportato:
"Costruzione molto accurata con parti finemente nichelate.
Da mare per la pesca al lancio ed a traino - recupero normale e veloce - doppia frizione - smontaggio celere - capacità bobina circa 400m monofilo da mm 0,60".

 
CRONOLOGIA
Le mie ricerche su questo singolare "rotante "Z" a due marce, realizzato quasi esclusivamente in metallo, sono iniziate nel 2011 e solo qualche mese prima della nascita dell'Associazione ANTIPES.
All'epoca, in un noto sito per le aste on-line, precisamente nel mese di maggio, era stato posto in vendita un rotante corredato di una bellissima medaglietta in metallo con la raffigurazione in rilievo di un "cavalluccio marino" e la sigla: "Z-51 - Made in Italy - Patented".
 
Rotante Z 51 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 51 - vecchio mulinello italiano
La comparsa di questo mulinello aveva destato parecchie riflessioni tra gli appassionati del settore, in primo luogo perchè si trattava di un mulinello a bobina rotante da traina per il mare e con cambio a due velocità, prerogativa poco affine alla storia della produzione nazionale, ma anche per il dubbio evidenziato da vari colleghi: la particolare medaglietta in metallo risultava incollata al piano laterale del mulinello e chiunque avrebbe potuto facilmente "aggiungerla"!
Come diversi colleghi anche il sottoscritto ritenne maggiormente probabile la "NON originalità" così come successo in passato anche per altri mulinelli. Dopo qualche giorno, come sempre procedo da diversi decenni, archiviai nei miei "data-base" il tutto nella speranza di un successivo ed ulteriore ritrovamento !
La prima svolta alle mie ricerche avvenne nel gennaio del 2013 quando, sempre nello stesso sito di aste, comparve in vendita un secondo modello che riportava la stessa identica medaglietta con relativa sigla!
Questo secondo ritrovamento delineava maggiori garanzie sull'autenticità del mulinello anche se entrambi i modelli provenivano dagli USA e questo fatto complicava in parte la questione.
All'epoca ho eseguito svariate ricerche sulla sigla "Z51" e anche relativamente all'eventuale brevetto ma senza risultati utili.
La svolta decisiva, che mi ha permesso di documentare il tutto, è avvenuta durante il raduno nazionale dell' Associazione ANTIPES tenuto durante il "Pescare Show" della fiera di Vicenza a fine febbraio 2019. Nell'occasione, ho potuto acquisire dall'amico Matteo Norbiato il vecchio catalogo Ravizza n. 168 (primi anni "50) in cui era esposto a listino il "Modello Z" nelle tre differenti misure.
 
Rotante Z 51 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 51 - vecchio mulinello di produzione nazionale
 
Rotante Z 51 - dettaglio della regolazione dell'ingranaggio sull'asse della manovella
Analizzando ulteriormente le immagini archiviate, solo ora mi sono reso conto di un dettaglio importante, il modello "Z 51" dispone di una regolazione della distanza dell'ingranaggio in asse alla manovella (come evidenziato dalla freccia rossa)!
 
Rotante Z 51 - dettaglio leva cambio di velocità
La leva del cambio permette anche l'inserimento del "folle", come indicato dalla lettera "F". Questa modalità semplifica non poco l'operazione di rilascio della lenza nelle fasi iniziali della battuta di pesca.
 
 
Rotante Z 51 - vecchio mulinello di produzione nazionale
 
 
Tornando al punto da dove siamo partiti, ossia il rotante "Z 70" appena recuperato dell'amico Giovanni Becagli, già visivamente si capisce che la fattura risulta sensibilmente più moderna; la struttura centrale è realizzata in acciaio cromato e in materiale plastico per i due carter laterali. Anche questo modello dispone del selettore per la doppia velocità, stessa manovella con profilo ad "S" e la frizione principale è sempre comandata da una ghiera a 5 "petali". Alcune piccole differenze strutturali sono rilevabili nella sagomatura del carter lato manovella, mentre il peso resta in linea con quello del modello 71A, 1600g circa!
 
Rotante Z 70 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 70 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 70 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 70 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 70 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 70 - vecchio mulinello italiano
 
Rotante Z 70 - vecchio mulinello italiano
 
Sia questo ultimo modello che i precedenti sono sprovvisti del passa-filo automatico e di conseguenza il corretto "imbobinamento" della lenza, nella fase di recupero, deve essere "pilotato" con le mani o meglio ancora con il solo pollice, così come procedono i pescatori più esperti nel più classico utilizzo dei grossi rotanti da traina.
 
Rotante Z 70 - dettaglio interno leva blocca bobina
Un dettaglio molto utile, la piccola ghiera contrapposta al cicalino sul carter laterale "comanda" una piccola leva a forma di "cuore" che permette il bloccaggio della bobina quando il mulinello è a riposo.
Rotante Z 70 - dettaglio interno leva blocca bobina
 

Per il momento è tutto.
Attendiamo di vedere cosa riusciremo a scoprire ancora in futuro!

Per approfondire ancor meglio l'argomento, chiediamo aiuto a tutti gli amici collezionisti ed appassionati del settore di segnalarci le ulteriori informazioni in loro possesso.

 

Sergio Di Marco - dicembre 2019 

 

Scheda Tecnica

peso --- g
rapporto 1: -- / 2,8
ingranaggi ---
anti-ritorno ---
bobina metallo
colore ---
note
  • modello raro
Articoli vari
Marchi ITALIANI
Accessori Pesca
Mulinelli ESTERI
Visualizza gli ultimi inserimenti
Richiedi informazioni
Eventi del settore
Libri di riferimento
Link siti web amici
HOME   -   CONTATTACI    -   RICONOSCENZE   -  AVVISI VARI  -  NOTE LEGALI
 

ASSOCIAZIONE COLLEZIONISTI ANTICHE ATTREZZATURE DA PESCA
Via Trento, 4 - 16018 - MIGNANEGO (GE)
Cod. Fisc 95157730102


www.antipes.it

 
 
realizzazione web Sergio Di Marco - 2012 / 2019
 

Informazioni relative al funzionamento della "memoria cache".

E' consigliabile sempre forzare il browser web a ricaricare, tramite il tasto funzione "F5" (refresh della memoria cache), le pagine che si stanno visualizzando dal proprio computer (per alcuni browser è necessario la combinazione: Ctrl + F5).
Memorizzare le informazioni relative alla navigazione web nella cache del computer permette di accedere molto più velocemente fra le pagine che si visitano più di frequente. Tuttavia, è possibile però che la versione del contenuto web che si sta visualizzando non sia quello più aggiornato.
Questo accade perché il browser web continua a caricare alcune informazioni dalla cache del computer anziché  dalle pagine web disponibili. Forzando il browser a caricare le informazioni direttamente dalla fonte web (refresh cache) permetterà di  visualizzare i contenuti realmente disponibili.